Macchina da cucire

In questo sito vi aiuteremo passo dopo passo nella scelta della vostra macchina da cucire e vi illustreremo i primi passi per iniziare a cucire. Che si tratti di un orlo ai pantaloni o di altri lavori più complicati, non dovrete più andare in sartoria! Potrete fare tutto comodamente da casa grazie alla vostra macchina da cucire e avrete modo di risparmiare in un anno fino anche più di 1000 euro!

Ovviamente per arrivare a ciò bisognerà prima scegliere la macchina da cucire più adatta alle vostre esigenze, facendo riferimento alle caratteristiche tecniche e senza mai dimenticare il rapporto qualità prezzo. Inizieremo la guida con i punti fondamentali che vi daranno modo di orientarvi tra tutte le macchine disponibili sul mercato italiano e, soprattutto, di avere tutte le informazioni necessarie per preferire una marca rispetto ad un’altra.

Confronto delle migliori macchine da cucire

Nell’elenco di macchine che trovate qui sotto avrete a disposizione un confronto tra le migliori macchine da cucire disponibili attualmente sul mercato. La scelta è stata fatta in base al numero punti che vi permette di realizzare la macchina, la possibilità di regolazione dei punti, il numero di occhielli presenti sulla macchina, lo sconto a listino e il rapporto qualità prezzo. Inoltre troverete anche un articolo dedicato alle macchine da cucire per bambini, con le migliori macchine per chi è davvero alle prime armi.

Come scegliere la macchina da cucire più adatta a te

Se non sai quale macchina da cucire scegliere o non hai conoscenza delle informazioni di base su cui basare la tua scelta, potresti aver bisogno dei nostri consigli. Per rendere i consigli quanto più utili possibili, abbiamo chiesto sia a sarti professionisti che a semplici appassionati di cucito in modo da avere una panoramica sotto ogni punto di vista. Ad ogni modo, gran parte dei fattori potrebbero essere per un attimo trascurati in quanto il prezzo è quello che chiaramente ci interessa di più.

I prezzi delle macchine da cucire variano da poco più di 100 euro a modelli professionali che superano facilmente i 500 euro. Da questa prima lista escludiamo le macchine super economiche e quelle portatili, utili per chi viaggia spesso con la famiglia. Ora passiamo ad analizzare uno a uno i fattori su cui basare la nostra scelta:

Tempo di utilizzo: Iniziamo dal fattore principale che farà orientare la vostra scelta verso una macchina semi professionale o no. Se avete intenzione di utilizzare la vostra nuova macchina da cucire più volte alla settimana o comunque per molte ore al giorno, dovreste puntare i riflettori verso un dispositivo semi-professionale. Infatti quelle più economiche e candidate ad un uso domestico, poche volte al mese per intenderci, possono facilmente rovinarsi se usate per tante ore consecutivamente.

Funzioni e accessori: Parliamoci chiaro, a nessuno piace acquistare un elettrodomestico con pochissime funzioni base. Un altro fattore di scelta è infatti il numero di funzioni disponibili, oltre a quelle fondamentali, come per esempio gli occhielli semi-automatici, la capacità di regolare i punti sia in lunghezza che in ampiezza e magari anche la funzione per il punto elastico.

Tipo di crochet: La scelta di una macchina si basa anche sul tipo di crochet, se di tipo oscillante offre una durata nel tempo più bassa rispetto al crochet rotativo. Insomma, in caso di un uso continuativo è meglio puntare sul crochet rotativo, usato anche nei macchinari industriali in cui è necessario un uso esaustivo.

Spessore del materiale lavorabile: Per ultimo e non perché meno importante è lo spessore massimo dei materiali su cui la macchina da cucire riesce a lavorare.

Da cosa è composta una macchina da cucire

Le parti più importanti di una macchina da cucire sono, il portarocchetto, lo si può notare spesso nella parte alta della macchina e serve a tenere fermo il rocchetto del filo. Poi c’è il guidafilo, che è quella arte che porta il filo dal rocchetto alla bobina ed è perpendicolare all’ago.

Successivamente possiamo notare facilmente il rocchetto avvolgitore, quest’ultimo lavora in combinazione con il primo rocchetto e serve a portare il filo sulla spola. Poi dovreste trovare dei pulsanti utili per la regolazione del punto e la leva tirafilo. Oltre a tutto questo, una macchina da cucire è composta di un selettore di tensione e vicino all’ago dovrebbe esserci un morsetto a vite che ha la funzione di tenere fermo l’ago mentre cucite.

Proprio sotto l’ago c’è il premistoffa, e sotto il piedino trovate la piastra e al suo interno abbiamo il trasportatore del tessuto e infine è c’è il vano per la spola con tutto il meccanismo di rilascio.

Lista delle 10 migliori macchine da cucire

In commercio trovate centinaia di modelli che si differenziano l’uno dall’altro attraverso i fattori che abbiamo analizzato poco più sopra. Abbiamo chiesto a 100 persone, tra professionisti e non di stilare una lista delle migliori 3 macchine da cucire e il risultato è quello che segue.

Singer One
Singer Promise 1409
AEG 100
Bernette Sew&Go8
Toyota SUPERJ15
Brother KD144
Necchi N422

La macchina da cucire migliore

Poco sopra vi ho presentato il confronto tra le migliori macchini da cucire disponibili sul mercato. Ora invece vi propongo una top 10 delle macchine da cucire che secondo me sono tra le scelte più azzeccate per un profilo di utenza entry level.

  1. Singer Tradition 2250
  2. Singer Talent 3323
  3. Singer Simple 3229
  4. AEG 100

Come avrai notato dalla mia lista, nutro forte passione per le Singer che da sempre ho visto utilizzare in casa da mia madre. Anche le Necchi e le Brother sono delle macchine da cucire di buona fattura, soprattutto per chi sa già cucire.

Quanto costano e le offerte migliori

Come abbiamo detto poco sopra, i prezzi variano da poco meno di 100 euro a quasi 600 euro per i modelli più completi e semi-professionali. Ad ogni modo l’unico modo per avere accesso a degli sconti importanti e spesso fino al 40% è quello di comprarla on line.

» Vai alle migliori offerte per macchine da cucire